Rapporto 2015 sulla condizione della Massoneria nel mondo

Riguardo l’appartenenza numerica, nel 2015 Il numero totale dei membri in 70 Grandi Logge o Grandi Orienti riferito stand attualmente a 1.677.000. Se ci chiediamo se questo numero è alto o in basso, rispetto ai 10-20 anni fa, la risposta varia da regione a regione, ma è generalmente negativo per 19.185 delle logge segnalate. Solo 1.894 logge, con una membership combinata di 83.500 membri (5% del totale del campione) hanno riportato un aumento delle iscrizioni negli ultimi 10 anni, l’Italia mostra l’incremento maggiore (40%). Con l’eccezione delle Grandi Logge di Europa continentale e Sud-Est asiatico, la cui composizione è in media registrato un costante aumento nel corso degli ultimi dieci anni (dal 30 al 40%), e la Gran Logia de Cuba, la cui appartenenza nello stesso periodo ha un po’ aumentato da 30.000 a 32.000 membri, l’adesione in tutte le altre giurisdizioni Grandi (Australia, Canada, Inghilterra e USA) ha registrato un calo medio costante del 2,8% all’anno. La membership nella giurisdizione Ontario e Canada è scesa da 54,837 membri nel 2005 a circa 40.000 nel 2015, una perdita di 14.837 membri (27%) in dieci anni. Sono le statistiche pubblicate dalla Masonic Service Association del Nord America e altri, dove viene indicata la membership totale degli Stati Uniti, che ha visto ridurre i suoi membri da 4,103,161 (nel 1959) a 1,211,183 nel 2014 (70 % declino). C’è una piccola scintilla di speranza con la Gran Loggia del North Dakota, la cui appartenenza 2013-2014 è aumentato di 28 membri (1%) a 2.913.
L’Italia appare la più prospera in numero di ripresa (40%), più severe nella ammissione di nuovi membri, generalmente più istruiti, fatto abbastanza sorprendente, se confrontato con la diffusa, riconosciuta e documentata ignoranza della Massoneria da parte dei massoni del Nord America, la peggiore del mondo, che sono in genere tenuti a memorizzare le poche righe del rituale, per avanzare da un grado all’altro, e lo fanno in un tempo molto breve!
Riguardo Cuba, pur ammettendo un modesto aumento dei membri, si lamenta il calo generale di vitalità in loggia, soprattutto quando un Maestro di poca esperienza massonica viene eletto Venerabile, causando conflitti e divisioni all’interno dell’officina.
Il Canada, invece, è afflitto da una grande quantità di problemi, che determinerà nel corso dei prossimi cinque anni una notevole diminuzione di aderenti. I vecchi massoni muoiono e non vengono rimpiazzati dai giovani. A questo si aggiunge il disinteresse dopo l’ingresso, con la conseguenza dell’assenteismo e della morosità. Ad esempio, nella Gran Loggia dell’Ontario si è accumulata una morosità paria a circa $ 345.000 a $ 405.000 all’anno, alcune logge con $ 15.000 o più sui loro Tesoro.
Le ragioni di questa disparità di sviluppo tra le varie Obbedienze sono molteplici, dovute generalmente ai seguenti fattori: L’esperienza massonica e una più lunga permanenza in carica del Maestro Venerabile, che porta stabilità, armonia, e la realizzazione di programmi a lungo termine; l’afflusso di molti giovani che sperano di trovare in massoneria i loro valori, perché sono delusi da politica e religione, avendo l’opportunità di studiare la storia massonica, il simbolismo, la filosofia, l’etica, le leggi e le tradizioni con persone affini; l’adesione appassionata, sostenuta da occasioni conviviali fuori dal contesto massonico, come cene, feste, eventi culturali e di altro, dove le famiglie partecipano ei fratelli veramente trattano l’un l’altro come fratelli; la vocazione associazionistica locale. Partecipare in massoneria è un modo di socializzare.
Invece, nelle obbedienze in crisi si verifica in genere che dopo l’iniziazione i membri più giovani appaiono inizialmente alle riunioni e poi non frequentano più, perché o non trovano quello che stavano cercando, o sono annoiati. Alcuninon giustificano nemmeno la loro assenza e scompaiono. A ciò si aggiunga la lotta per il potere da parte dei nuovi maestri, che li rende autoritari, l’ignoranza della società civile sulla Massoneria, che viene percepita come inutile, la mancanza di tempo per la frequentazione della loggia da parte dei giovani massoni, considerando anche la distanza della loggia. Non è escluso anche la limitatezza del bacino di utenza, che esclude i cattolici, e La scomparsa dei veterani della seconda guerra mondiale, che aderironoo alla fraternità a migliaia. Il marchese di Northampton, allora Pro Gran Maestro della Gran Loggia Unita di Inghilterra, in un articolo sulla rivista della Società Cornerstone nel mese di giugno 2015, ha smentito questa ragione: “I nostri recenti cali sono spesso dovuti al fatto che furono innalzate 1.000 Logge nei cinque anni successivi alla seconda guerra mondiale per accogliere i veterani ma la maggior parte di quei fratelli sono morti da tempo, e l’obbedienza ha continuato a ridursi al tasso compreso tra il 2-3% ogni anno.
In merito all’appartenenza dei settori professionali, nelle obbedienze sviluppate l’appartenenza comprende in gran parte professionisti di livello universitario, laureati, docenti, i colletti bianchi di media categoria, funzionari, poliziotti, militari, avvocati, alcuni studenti, e alcuni operai lavoratori. Nelle obbedienze in crisi l’appartenenza sembra includere tutte le classi.
Per quanto riguarda l’età media di ingresso, in America centrale è aumentata da 25 a 30, rispetto a 15 anni fa, quando la maggioranza dei membri era di oltre 40.
-Nel Sud-est asiatico l’età media è di 40 anni, in Europa continentale (Nord e Centro) è di 60 – 65 anni, con tendenza verso il basso; nell’Europa meridionale è di 50, con tendenza fino a 40, negli Stati Uniti e nel Canada l’età media è di 65-70.
La dimensione media dei membri delle logge varia da caso a caso e in tutte le regioni. Nelle obbedienze che funzionano bene la dimensione delle logge è generalmente più contenuta (25 a 65 membri); mentre nelle obbedienze in crisi ci sono logge con centinaia e persino 1.000 membri nei suoi centri urbani, e a partire da 13 nelle zone rurali.
La percentuale dei membri di solito presenti alle riunioni di loggia è del 50 – 60% in obbedienze sviluppate, mentre in quelle in crisi è del 5-10 %.
Per quanto riguarda la frequenta ai lavori di loggia a Cuba le logge si riuniscono settimanalmente, raramente all’esterno per difficoltà economiche. In Germania le tornate rituali si tengono di solito una volta alla settimana, più 3 – 4 riunioni mensili, per discutere di argomenti vari e pianificare le questioni della loggia, presentare documenti e discussione o di partecipare ad eventi culturali e concerti, con la partecipazione di bussanti come ospiti. In Italia mediamente due volte al mese, di solito con la lettura di tavole e la discussione. In California, Illinois e Pennsylvania si riuniscono 3 – 4 volte mensili, variamente per le pratiche, cene sociali o familiari, la raccolta di fondi. Nel New Brunswick una volta al mese ma alcune logge organizzano eventi sociali, ma non a cadenza mensile. In tutti gli altri obbedienze, la maggioranza i membri si riunisce una volta al mese, senza attività sociale. Con l’eccezione di Cuba, Danimarca e Germania, dove logge si riuniscono settimanalmente e sospendono i lavori in estate solo per una o due settimane, e la California e Filippine, dove non c’è pausa, alcune obbedienze si riuniscono una o due volte non occasionalmente in estate. Tutte le altre obbedienze non si riuniscono nei mesi estivi.
Per le assenze ingiustificate in California non è prevista nessuna sanzione, a Cuba le numerose e prolungate assenza ingiustificate sono oggetto di espulsione dopo un’istruttoria, in Germania l’assenza ingiustificata per un anno è oggetto di censura, senza escludere l’espulsione in Illinois e in New Brunswick non è prevista nessuna sanzione, in Italia l’espulsione è prevista per la prolungata assenza ingiustificata di sei mesi e della morosità, in Pennsylvania, dopo bonari solleciti si procede a sospensione, In Victoria: Morosità, è prevista l’esclusione automatica dopo 3 anni di mancato pagamento, nelle Filippine un membro deve partecipare a tre riunioni l’anno per evitare la sospensione.

(fine prima parte)